Nell'asilo nido: come aiutiamo i bambini ad addormentarsi.

Oggi ci incontriamo per un articolo molto diverso dal solito! Forse non lo sai, ma al di fuori del blog e il Scatola Myrtilla, Sono stato un educatore di infanzia per diversi anni. E per poco più di un anno, sono stato un sostituto in una dozzina di strutture diverse, quindi partecipo a momenti di pisolino con bambini di età compresa tra alcuni mesi e 5-6 anni.

È stato facendo un pisolino con i bambini che l'idea di questo articolo mi è venuta da qualche altra parte! Mi sono reso conto che in realtà ci sono molti modi per aiutare i bambini ad addormentarsi, e ricordo che quando ero stagista e ho scoperto la professione di educatore, non ne conoscevo nessuno! Ho imparato molto durante i miei tirocini formativi, quindi non so se sei un educatore / eur, madre / padre o se semplicemente questo articolo ti ha interessato per un motivo X o Y, ma spero che questo sia anche in grado di te Aiutarti!

Piccola precisione: gruppo asilo nido (bambini da 3 a 18 mesi), gruppo trotter (bambini da 18 mesi a 2,5 anni), gruppo medio / grande (bambini da 2,5 a 4 anni), scolari / UAPE (bambini da 4 a 6 anni ( quelli che praticano comunque tempo calmo)), ca.

Addormentarsi nella scuola materna:

La differenza tra addormentarsi con neonati e bambini di altri gruppi è che non vengono eseguiti collettivamente. Dormiamo i bambini secondo il loro ritmo, il loro sonno. Tuttavia, i bambini degli altri gruppi (zamponi, medio e scolari) sono tutti sdraiati insieme, in un determinato momento della giornata (dopo il pasto di mezzogiorno).

Esistono diversi modi per procedere, eccone alcuni che ho osservato durante i miei sostituti o durante la mia formazione (ovviamente questo non è un elenco esaustivo, ogni bambino è diverso e ciò che funziona con uno non lo fa non funzionerà necessariamente per un altro!):

  • Metti musica tranquilla o un carillon (quegli animali imbalsamati che hanno una corda da tirare e che fanno musica, lo sai)
  • Non mettere musica
  • Lascia socchiusa la porta
  • Lascia la porta chiusa e la stanza al buio
  • Lascia in pace il bambino
  • Scuoti il bambino appoggiando una mano sulla schiena o sullo stomaco
  • Lascia che il bambino pianga per 5-10 minuti per addormentarsi
  • A volte ai bambini viene offerto di dormire su un'amaca se addormentarsi nel loro letto è complicato! 🙂

Addormentarsi nei bambini dai 2 ai 4 anni all'asilo:

I bambini in asilo nido vanno a dormire dopo il pasto. Ovviamente se un bambino crolla per la stanchezza e si addormenta al tavolo, faremo di tutto per offrirgli un pisolino davanti agli altri bambini, se siamo abbastanza persone disponibili 🙂 Altrimenti in generale c'è un educatore per i 7 trotter o un per 10 adulti, più eventuali tirocinanti e / o apprendisti (dico "possibile" perché a volte capita che non ce ne siano (vacanze, malattie, vacanze, ecc.) A seconda dei gruppi, delle strutture e degli orari degli educatori, lì ci sono diverse persone durante il pisolino dei bambini, ma succede anche che siamo soli ...

In generale ho osservato questo tipo di pratiche per aiutare i bambini ad addormentarsi:

  • La musica tranquilla accompagna spesso il pisolino. In alcune strutture, l'educatore e i bambini cantano una canzone calma prima, quando tutti sono a letto. È un modo di dire "buon pisolino" 🙂 Ci sono strutture che non mettono musica e non cantano canzoni; ogni gruppo educativo fa davvero come desidera.
  • A volte ci sono separazioni tra i bambini, realizzate con i mobili nella stanza (moduli di gioco, mobili ...)
  • Metti la mano sulla schiena, sul petto o sul lato (dipende da come sta mentendo)
  • Accarezza i capelli, la fronte
  • Metti la mano sulla schiena e scuoti il bambino con la mano
  • Sdraiati accanto al bambino e fai finta di dormire (se funziona! ^^)
  • Chiedigli se vuole tenerci per mano (rispondono "sì" più spesso di quanto pensassi!)
  • Digli che non deve dormire (e all'improvviso rilasciano la pressione e ... si addormentano)
  • Digli che può chiudere gli occhi
  • Metti una mano sulle gambe (non con fermezza! Ma solo per aiutarlo a calmarsi se è in movimento) e una sullo stomaco o sulla schiena, a seconda di come sta mentendo. Possiamo anche dire "dì alle gambe di calmarsi", ma ehi, a volte rispondono "non mi ascoltano" ^^
  • Non fare nulla, solo essere lì accanto a loro può aiutarli 🙂

Addormentarsi nei bambini di 5/6 anni (in UAPE):

E lì è molto diverso da quello che succede all'asilo! Anche lì i bambini fanno un pisolino dopo il pasto, ma secondo le strutture, i bambini dormono una volta che gli altri bambini sono stati accompagnati a scuola per il pomeriggio (cioè intorno alle 14:00), oppure in alcune strutture dormono davvero subito dopo il pasto (tra le 12:45 e le 13:00). Il fatto è che le abitudini sono diverse da quelle più vecchie, ma in generale ho potuto osservare o praticare questo tipo di metodi:

  • C'è una storia da ascoltare per 15-30 minuti, e i bambini che si addormentano durante questo periodo, bene continuano a dormire, e i bambini che non si sono addormentati, escono dalla stanza del pisolino e tornare a suonare nella sala.
  • C'è un momento tranquillo (leggere una storia, una discussione silenziosa su un tema, yoga ...) poi un momento di pisolino (con o senza musica) e simili, se i bambini si addormentano li lasciamo dormire, e gli altri possono tornare a giocare nella stanza.
  • C'è un momento di calma in cui i bambini sono ciascuno su un "letto" e guardano i libri per 15-30 minuti. Trascorso questo tempo, possono tornare a giocare.

In conclusione

E ci sei! Sai un po 'come il pisolino o il momento tranquillo dopo il pasto si svolge qui 🙂 Preciso che questi sono modi di fare nelle strutture del Canton Vaud (Svizzera), che ho potuto osservare o praticare durante il mio allenamento o anche come laureato.

Questo non è un elenco esaustivo, ci sono sicuramente altri modi per farlo e non è perché l'abbiamo provato, che funzionerà necessariamente con i tuoi figli e viceversa! E succede che i bambini non si addormentano comunque, a volte non sono stanchi o "combattono" contro il sonno.

Per pisolino in aumento, Ho trovato un'idea interessante da suggerire ai bambini, in modo che si prendano cura di se stessi mentre gli altri bambini dormono: Scatole per dormire ! (Questa è un'idea presa dal sito educatout.ch: se desideri iscriverti al loro club educatout, con il codice MYRTILLES5 ottieni 5.- sconto se mai!) *

Tuttavia sono davvero molto curioso e interessato a sapere come si svolge il pisolino nelle strutture in cui lavori? O nelle strutture dove vanno i tuoi figli? 🙂 

Se ti è piaciuto questo articolo o pensi che possa interessare altre persone, sentiti libero di appuntarlo su Pinterest!

Se ti è piaciuto questo articolo, ma non hai tempo di commentare, non esitare a fare clic sul cuoricino, sarà mio piacere! 🙂

Myrtilla
  • |
  • 6 commenti
  • |

6 risposte a "En garderie : comment nous aidons les enfants à s’endormir."

  1. Ciao,
    Come spieghi così bene nel tuo articolo, non esiste un metodo ma metodi secondo i bambini. Ciò che funziona su uno non funzionerà necessariamente sull'altro. È una buona cosa adattarlo in un asilo nido per tener conto del piccolo.
    È un'ottima idea per l'articolo!
    Baci

    1. Ciao ! Sì, in effetti ogni bambino è diverso 🙂 Cerchiamo di fare il meglio in tutti i casi, ma non è sempre ovvio, soprattutto se siamo soli nella gestione di un gruppo!
      Grazie mille per il tuo ritorno!

  2. "Risi" della frase "sdraiati accanto e fingi di dormire" ... funziona bene che ah ah ah.

    Altrimenti ricordo una piccola lulu che aveva bisogno di toccarsi / accarezzarsi una ciocca di capelli (in realtà era la sua trapunta). Quelli con i capelli più lunghi dovevano aderire all'improvviso.

    1. Ahaha sì, una tecnica abbastanza buona 😛
      Ah ok ! Non ho mai sentito parlare di questo tipo di abitudine, ma se funziona, tanto meglio ^^
      Grazie per il tuo commento !

  3. Aaaah il famoso "Fingo di dormire" 😀 Lo pratico regolarmente queste volte, è formidabile!
    Questo tipo di articolo è fantastico, mi immerge nella mia formazione e fa un buon promemoria!

    Lavoro all'asilo e al momento abbiamo diversi bambini che rifiutano categoricamente il letto. Fortunatamente ci sono alternative ma è vero che per loro non è semplice.

    1. Ahaha sì, molto efficace! 😛
      Con piacere 🙂
      Si è vero ! Non ho pensato di mettere un paragrafo sul fatto che a volte possiamo offrire al bambino di dormire sull'amaca per esempio! Aggiornerò il mio articolo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti .

it_ITItalian
fr_FRFrench it_ITItalian

La newsletter di liquirizia e mirtilli

Iscrivendoti alla newsletter sarai sicuro di non perdere
i prossimi articoli del blog! Ricevi gli ultimi articoli pubblicati una volta alla settimana, domenica sera alle 20:00

Grazie per la tua registrazione

Troppi tentativi, riprovare più tardi